Memoria video dedicata: Guida su come aumentarla

L’uso di applicazioni ad alta intensità grafica come editor di video e videogiochi moderni richiedono una quantità significativa di risorse di sistema, tra cui la memoria video dedicata (VRAM). La VRAM è una porzione della memoria del computer che viene utilizzata esclusivamente per elaborare e memorizzare le immagini video. In questa guida, vedremo come aumentare la VRAM su PC desktop o notebook.

Cos’è la memoria video dedicata

La memoria video dedicata è una porzione di memoria separata e specificamente destinata all’elaborazione grafica all’interno di una scheda grafica dedicata. Contrariamente alla memoria integrata, che si basa sulla condivisione di risorse di sistema come la RAM, la memoria video dedicata è esclusiva per la gestione delle operazioni grafiche. Questa memoria è fisicamente separata e dedicata alla scheda grafica, il che significa che non viene condivisa con altre parti del sistema.

Come aumentare la memoria video dedicata
Come aumentare la memoria video dedicata

La sua esclusività offre vantaggi significativi: aumenta le prestazioni grafiche, consentendo una gestione più veloce e fluida delle operazioni visive, come rendering 3D, gaming, editing video e altre attività che richiedono una potenza grafica maggiore. Questo spazio dedicato permette alla GPU (unità di elaborazione grafica) di lavorare in modo più efficiente e veloce, essendo libera dagli ostacoli di condivisione della memoria con altri componenti del sistema.

La quantità di memoria video dedicata può variare da scheda a scheda e può influenzare le prestazioni grafiche complessive. È un elemento cruciale nelle decisioni di acquisto di hardware grafico, poiché un’adeguata VRAM dedicata è fondamentale per un’esperienza visiva ottimale in molte applicazioni e giochi più esigenti dal punto di vista grafico.

Una maggiore quantità di VRAM dedicata può contribuire a supportare risoluzioni più elevate e dettagli grafici più complessi. La memoria video dedicata, nota anche come VRAM, è una forma di memoria RAM specializzata che opera in tandem con l’unità di elaborazione grafica del computer, comunemente nota come GPU.

Come controllare la VRAM in Windows 10 e 11

Per controllare la memoria video dedicata della scheda video su Windows 10 e 11, puoi seguire diversi passaggi:

  • Gestione dispositivi: Accedi al “Gestione dispositivi” cliccando con il tasto destro sull’icona del menu Start e selezionando “Gestione dispositivi”. Nella sezione “Schede video”, troverai il nome della tua scheda video. Fai doppio clic su di essa e vai alla scheda “Dettagli”. Scegli “Memoria video dedicata” per vedere la quantità di memoria dedicata.
  • Utilità DirectX: Esegui la finestra di dialogo “Esegui” premendo contemporaneamente i tasti Windows + R. Digita “dxdiag” e premi Invio. Nella finestra di diagnosi DirectX, vai alla scheda “Visualizzazione” o “Schermo”. Qui, troverai la memoria approssimativa utilizzata dalla tua scheda video.
  • Software del produttore della scheda video: Alcuni produttori di schede video offrono software specifici per controllare le impostazioni della scheda. Ad esempio, Nvidia e AMD hanno le proprie utility come GeForce Experience o Radeon Settings che mostrano dettagli sulla VRAM dedicata e consentono talvolta di modificarla.
  • Ricerca nel Pannello di controllo: Nel Pannello di controllo, cerca “Informazioni sul sistema” o “Visualizzazione informazioni sul computer” per trovare dettagli sulla tua scheda video, inclusa la memoria video dedicata.

Usa queste opzioni per monitorare la memoria video dedicata della tua scheda su Windows 10 e 11, garantendo che le risorse siano ottimizzate per le tue esigenze grafiche.

Come aumentare la memoria video dedicata

Per aumentare la memoria video dedicata su Windows 10 e 11, prima devi accertati di avere i driver più recenti per la tua scheda video. Visita il sito del produttore della scheda e scarica gli ultimi driver disponibili. Questo non aumenterà direttamente la memoria dedicata, ma migliorerà le prestazioni e potrebbe consentire un controllo più granulare sulla gestione della memoria video. Accedi al BIOS/UEFI e riavvia il computer e entra nel BIOS o UEFI.

Come controllare la VRAM dedicata in Windows 10 e 11
Come aumentare la VRAM dedicata in Windows 10 e 11

Questa interfaccia varia da produttore a produttore. Cerca l’opzione “Advanced Settings”, “Advanced Chipset Features” o simili. Molte schede video moderne non consentono di modificare direttamente la memoria video dedicata. Alcune schede video permettono di regolare la VRAM dedicata tramite il software di gestione della scheda stessa. Controlla le impostazioni nella suite software della tua scheda video.

Su alcune configurazioni, è possibile aumentare la memoria video dedicata attraverso le impostazioni di sistema. Vai su “Impostazioni” > “Sistema” > “Schermo” > “Impostazioni avanzate della scheda grafica” e verifica se è possibile regolare la memoria dedicata. Tuttavia, questa opzione potrebbe non essere disponibile su tutti i computer o schede video.

In molti casi, la quantità di memoria video dedicata è una caratteristica fisica della scheda stessa e non può essere modificata. Assicurati di consultare il manuale della scheda o il supporto tecnico del produttore per verificare se la tua scheda supporta l’aumento della VRAM dedicata.

Modificare la memoria video dedicata può variare in base alla configurazione hardware e software specifici, e potrebbe non essere possibile su tutte le macchine. Assicurati sempre di seguire le indicazioni del produttore e di eseguire queste operazioni con cautela.

Come aumentare la VRAM nel BIOS
Come aumentare la VRAM nel BIOS

Nel caso delle soluzioni grafiche integrate, la maggior parte di esse si adatta automaticamente all’utilizzo della quantità di RAM di sistema necessaria, pertanto i dettagli riportati nella finestra delle proprietà dell’adattatore non hanno molta importanza. Infatti, per la grafica integrata, il valore di Dedicated Video Memory è completamente fittizio e viene segnalato dal sistema in modo che i giochi possano visualizzare una quantità di VRAM disponibile.

Di conseguenza, per cambiare la quantità di VRAM che il sistema riporta ai giochi, è possibile modificare un valore del Registro di sistema, sebbene questo non aumenti effettivamente la quantità di VRAM disponibile, ma solo il valore fittizio. Per modificare il valore fittizio di VRAM, è necessario aprire una finestra dell’editor del registro digitando “regedit” nel menu Start.

Modifica del Registro di sistema

La modifica del Registro di sistema può comportare rischi per il sistema e va effettuata con attenzione. Per impostazione predefinita, le schede grafiche integrate di Intel si trovano in HKEY_LOCAL_MACHINE\Software\Intel. Per creare una nuova chiave, fai clic con il pulsante destro del mouse sulla cartella Intel nel pannello di sinistra e scegli “Nuovo“, “Chiave” e denominarla “GMM“.

Selezionare la nuova cartella GMM a sinistra e fai clic con il pulsante destro del mouse all’interno del lato destro. Selezionare “Nuovo“, “Valore DWORD (32 bit)” e assegnare un nome a questo valore, come “DedicatedSegmentSize“. Assegnare un valore, assicurandosi di selezionare l’opzione “Decimal“.

In megabyte, il valore minimo è 0 (disabilitando la voce) e il massimo è 512. Impostare il valore e riavviare il computer per verificare se aiuti a migliorare le prestazioni dei giochi. Nel caso contrario, provare con un valore più alto e ripetere il processo.

Aggiungere ulteriore memoria

Non è garantito che i metodi descritti possano risolvere i problemi di memoria video, ma è comunque consigliabile provare questi metodi nel caso in cui si riscontrino problemi. Se si dispone di una quantità limitata di RAM di sistema e si riscontrano difficoltà nell’esecuzione di giochi con grafica integrata, è possibile provare ad aggiungere ulteriore RAM o a liberare RAM per l’utilizzo della grafica integrata. In presenza di una soluzione grafica integrata, il sistema utilizzerà la RAM standard invece della memoria video dedicata presente in una scheda grafica, per cui è necessario disporre di una quantità sufficiente di RAM per eseguire i giochi senza problemi.

Quali tipi di attività necessitano di memoria video
Quali tipi di attività necessitano di memoria video

Prima di discutere dei valori specifici per la memoria video dedicata, è importante menzionare quali aspetti dei giochi e di altre applicazioni ad alta intensità grafica utilizzano la maggior parte della VRAM. Uno dei fattori più importanti che influenzano il consumo di VRAM è la risoluzione del monitor utilizzato, ovvero la risoluzione a cui il gioco viene eseguito.

La maggior parte degli utenti che assemblano il proprio computer o acquistano un PC da gioco preassemblato dispone di un PC desktop con una scheda video. Alcuni laptop più performanti includono anche una scheda grafica dedicata. I computer desktop economici o i laptop standard non dispongono di una scheda video dedicata, ma invece utilizzano la grafica integrata.

Questa soluzione significa che la GPU si trova sullo stesso chip della CPU e condivide la memoria RAM di sistema invece di utilizzare la propria VRAM dedicata. Questa opzione è economica e consente ai laptop di produrre grafica di base senza la necessità di una scheda video che consumi spazio e energia. La grafica integrata è inadeguata per i giochi e le attività graficamente intensive.

La quantità di prestazioni che si può ottenere dalla grafica integrata dipende dalla CPU. Le CPU Intel più recenti sono più potenti delle loro controparti più economiche e più vecchie, ma sono comunque molto meno performanti rispetto alla grafica dedicata. Se il computer è relativamente recente, non dovrebbero esserci problemi nel guardare i film, giocare a giochi a bassa intensità e lavorare con app di editing di foto e video di base utilizzando la grafica integrata.

Clicca per votare questo articolo!
[Voti: 1 Media: 5]
Torna in alto