Scartoff è iscritto all’Elenco Sottoprodotti della Camera di Commercio n° UT000194

Sottoprodotti: cosa sono e cosa cambia col D.M. 264/16?

I sottoprodotti sono quegli scarti di produzione che possono essere gestiti come beni e non come rifiuti, se soddisfano tutte le condizioni previste dalla legge (art. 184-bis del D.L.vo 152/2006), con grandi vantaggi economici e gestionali.
Infatti le attività economiche che impiegano sottoprodotti in luogo di materie prime convenzionali non hanno la necessità di acquisire le autorizzazioni, indispensabili, invece, per gestire i rifiuti. Ovviamente tutto ciò può comportare notevole risparmio di costi, ma solo se si osservano scrupolosamente tutte le seguenti condizioni:

  • l’oggetto è originato da un processo di produzione, di cui costituisce parte integrante, e il cui scopo primario non è la produzione di tale oggetto;
  • è certo che l’oggetto sarà utilizzato in un successivo processo di produzione o di utilizzazione da parte del produttore o di terzi;
  • l’oggetto può essere utilizzato direttamente senza alcun ulteriore trattamento diverso dalla normale pratica industriale.

L’ulteriore utilizzo è legale, ossia l’oggetto soddisfa, per l’utilizzo specifico, tutti i requisiti pertinenti riguardanti i prodotti e la protezione della salute e dell’ambiente e non porterà a impatti negativi sull’ambiente o la salute umana

Scarica il manuale con le istruzioni per l'iscrizione all'Elenco dei Sottoprodotti

I nostri partner

DIVENTA PARTNER DI LOOP PER DONARE I TUOI SOTTOPRODOTTI

Per favore compila il modulo qui di seguito con i tuoi dati e sarai ricontattato al più presto.

Diventa Partner