Chi Siamo

ScartOff è una eco-bottega di artigianato e riuso creativo dei materiali di scarto. Designers, makers e creativi hanno unito le loro esperienze e valori nel progetto Ri_fatti non parole, vincitore del bando regionale pugliese Principi Attivi nel 2012.

La filosofia di Scartoff è in nuovi modi di produzione, nuovi approcci alla creazione di oggetti di uso quotidiano e arredamento, accessori di moda e idee regalo.

Passione per l’artigianato e per i lavori manuali. Spiccata etica ambientale. Rispetto per la conservazione dell’ambiente.

Il modello produttivo e di progettazione sostenibile a cui ScartOff si ispira mira alla riduzione dello scarto prima che venga dismesso, puntando a un’economia circolare. Un cestello della lavatrice diventa un tavolino, strumenti musicali si trasformano in lampade originalissime: oggetti di scarto e materiali umili donati dai tanti partner del progetto, trovano nuova vita. ScartOff quindi non si perde nel consumo ma consuma-il-rifiuto, esplorando strade alternative per incentivare una nuova filosofia economica in cui ogni oggetto autoprodotto rinasce e si rigenera in modo consapevole, stimolando un percorso di acquisto e consumo critico, nonché un percorso etico e rispettoso dell’ambiente. Ogni oggetto prodotto all’interno del laboratorio di ScartOff è un pezzo unico, ma non solo: grazie alle partnership con le aziende e alla continuità del conferimento degli sfridi di lavorazione è stato possibile iniziare diversi percorsi di produzione in serie di prodotti, che hanno dato origine a nuovi business.

ScartOff è anche formazione e informazione attraverso attività didattiche nelle scuole e nelle strade, con seminari, laboratori e incontri pubblici, in cui il sapere e il saper fare si incontrano, dando vita a esperienze di ricreazione e formazione.


Aderenti alle iniziative promosse da:


diventa partner


 STAFF

Michela Rociola Presidente. Laureata in scenografia presso l’Accademia di Belle Arti di Firenze, comincia a coltivare la sua passione per l’estetica del riuso grazie alla partecipazione al workshop “Outside Project 2008” a Belgrado. Qui ha l’occasione di lavorare per il recupero di architetture dismesse e la creazione di opere, costumi e scenografie con materiale proveniente da una discarica. L’esperienza diretta sul campo la porta ad orientare i suoi studi sull’eco-design conseguendo il Master in Eco Design ed Eco innovazione nel 2011. Fondatrice del progetto ScartOff, si occupa di allestimenti, progettazione sostenibile e cura il settore sartoria dell’ecobottega. Disegnerebbe anche con un ago! Gianluca Laforgia Vice. Storico dell’arte e Guida Turistica, dopo aver conseguito un Master in “Tourism Management”, completa la sua formazione nel Regno Unito dove per un paio di anni lavora come Guest Service Attendant presso il “Severndroog Castle”. La lunga esperienza come agente di commercio gli sarà utile quando nel 2015 torna a vivere nella sua città natale e incontra ScartOff.Si occupa dei rapporti commerciali con l’Italia e l’estero ed è responsabile del settore falegnameria: qualsiasi oggetto passi tra le sue mani, non sarà più lo stesso. Federica Laporta Segretario. Entra far parte di ScartOff nel 2016 quando decide di esporre le sue creazioni in bottega. Da quel momento decide di sposare il progetto ScartOff e oggi si occupa dell’organizzazione dei corsi ed dell’esposizione di altri artigiani. Coltiva la passione per il fatto a mano sin da piccola, con particolare attenzione per i monili che inizia a realizzare con tutto ciò che trova in casa. Oggi realizza i suoi manufatti con nuove tecniche e materiali sempre diversi come paste polimeriche, stoffe, vinile e camere d’aria. Trasformerebbe in orecchino anche un cassettone!